Sostegno al lutto

Il progetto "Un aiuto per chi rimane"

Dopo la perdita

La lutto per la morte di una persona cara è una delle più dolorose esperienze che toccano la nostra vita.
Talvolta la perdita è così devastante da rendere difficile anche solo immaginare di poter tornare a vivere.
La sofferenza, la solitudine, l’incredulità, il senso di vuoto e di inutilità, la rabbia, la colpa, il dubbio, l’angoscia sono sentimenti comuni fra le persone che vivono un lutto, ma non sempre possono essere espressi e comunicati.
Per alcuni è impossibile riprendere le normali attività quotidiane, mentre per altri caricarsi di lavoro sembra l’unica strategia possibile per “non pensare”. In certi casi è il corpo a parlare per primo: il malessere interiore diventa così malessere fisico, a volte persino malattia.

Superare il lutto non vuol dire dimenticare i nostri cari. Anzi recuperare un equilibrio interiore ci consentirà di ricordarli meglio, di raccontare con serenità la loro vita, di testimoniare i loro valori.

A volte può essere difficile ritrovare un equilibrio e può nascere il bisogno di cercare aiuto.

Lo sportello telefonico di ascolto

Ogni persona vive la perdita e affronta in lutto seguendo un percorso che è sempre unico e individuale. Attraverso il nostro sportello telefonico è possibile trovare uno spazio di ascolto e di dialogo con un counselor con grande esperienza nell’affrontare i problemi legati al lutto. È possibile fissare un appuntamento per un colloquio iniziale che permetterà valutare quale percorso intraprendere e a comprendere di cosa hai bisogno.

I gruppi di Auto Mutuo Aiuto

I gruppi AMA offrono uno spazio di ascolto, di condivisione del dolore e di crescita nel quale è possibile ritrovare il coraggio di ricominciare a vivere. I gruppi AMA offrono alle persone in lutto la possibilità di esercitare attenzione ai loro corpi, alle loro menti, ai loro comportamenti, alle loro relazioni, alla loro vita e possono aiutare altri a fare la medesima cosa. Non solo offrono supporto, ma restituiscono alla persona una competenza, un senso di sé, un ruolo, possibilità di nuovi legami.
I gruppi si riuniscono con cadenza settimanale, sono gratuiti e aperti a tutti coloro che hanno subito la perdita di una persona cara.
Per contattare il servizio di sostegno puoi telefonare in qualsiasi momento al numero 346 864 93 55. È possibile anche inviare una mail a: sostegnolutto@fondazionefabretti.it. Per saperne di più, visita le nostre pagine PROGETTI e APPROFONDIMENTI.

Quando ho cominciato a frequentare il gruppo mi sono detta “se io devo venire qua, io devo venire senza filtri, senza niente”. Se avevo voglia di piangere, piangevo. Se avevo voglia di stare male, stavo male.
Sapevo che nessuno mi avrebbe giudicata. Non c’era bisogno di fingere. Non dovevo più guardare l’esteriorità. Potevo guardare dentro, nell’anima.

Io ho un forte senso del pudore ed evito di esprimere in pubblico sentimenti molto intensi… quindi soprattutto con il passare dei mesi, non ho più parlato del lutto, proprio perché mi sembrava, parlandone, di mettere in imbarazzo le persone. Il gruppo è stato uno spazio in cui poter parlare della cosa più grossa che mi è capitata senza freni, nella maniera più libera.

Stai attraversando un lutto e senti di aver bisogno di aiuto?

Per contattare il servizio di sostegno puoi scriverci via mail, oppure telefonare in qualsiasi momento al numero 346 864 93 55.

Contattaci