Il nostro progetto di sostegno al lutto è sostenuto dalla FONDAZIONE CRT e nasce con l’obiettivo di accompagnare i dolenti in un momento che spesso si trovano a dover affrontare senza altri appigli.
Il progetto comprende due servizi: lo sportello di ascolto e i gruppi di auto mutuo aiuto.

Lo sportello di ascolto

Un servizio telefonico di ascolto e sostegno per le persone in lutto e per chiunque desideri informazioni sulla gestione della perdita e sui progetti di sostegno ai dolenti in Piemonte e in Italia. I dolenti che ci contattano possono concordare un primo colloquio orientativo (eventualmente seguito da un altro o altri due), attraverso i quali sono messe a fuoco le sue esigenze e i problemi che la persona sta incontrando nell’elaborazione della perdita. Esso è anche una risorsa per gli operatori che desiderano indirizzare verso il nostro servizio i propri assistiti.

I gruppi AMA

L’Organizzazione Mondiale della Sanità promuove i gruppi di auto-mutuo-aiuto, definendoli come:

Strutture di piccolo gruppo (…) di solito costituiti da pari che si uniscono per assicurarsi reciproca assistenza nel soddisfare dei bisogni comuni, per superare un comune handicap o un problema di vita, oppure per impegnarsi a produrre desiderati cambiamenti personali o sociali.

Torino vede oggi la presenza di 5 gruppi di auto mutuo aiuto legati alla Fondazione Fabretti, ciascuno dei quali è facilitato da un partecipante senior. I gruppi si riuniscono una volta alla settimana in uno spazio ad essi dedicato, in Corso Turati 11/C.

A questi gruppi si è affiancato un sesto gruppo, a cadenza quindicinale, organizzato in collaborazione con l’UGI (Unione Genitori Italiani) dedicato a genitori in lutto. Abbiamo ritenuto importante creare un gruppo specifico e separato per la delicatezza degli argomenti toccati e per l’intensità del dolore dell’esperienza vissuta dai partecipanti.

Per saperne di più…